johnnyconte-albosco-esterna
al bosco

Casa unifamiliare privata in Ticino.

Lo studio ha ricevuto il mandato per il progetto e la realizzazione di una casa unifamiliare.

Il progetto è iniziato a dicembre 2012 e la casa è terminata a luglio del 2014.

L’autore e responsabile del progetto e della realizzazione è Johnny Conte. L’assistente alla realizzazione è stato Lorenzo Marelli, architetto supsi, assistente alla stesura dei piani è stato Bruno Silva, studente dell’accademia di architettura. Il plastico è stato elaborato da Andrey Klimontov e il video è stato elaborato da Lorenzo Marelli.

Le fotografie (prima parte e notturne) sono di Alexandre Zveiger, fotografo.

descrizione

Il terreno su cui è sorta la casa è stato estrapolato dal giardino di una casa unifamiliare esistente e ospitava una pensilina per i suoi posteggi.
Il perimetro della nuova casa era di fatto dato dalle limitazioni naturali e imposte: la strada a est, il bosco a sud, il giardino della casa esistente a ovest e la proprietà confinante a nord.
Anche la quota del tetto era fissa, imposta da una limitazione di altezza della costruzione voluta dai proprietari della casa esistente, non dal piano regolatore.
Richiesta da loro era inoltre un’autorimessa per due posteggi ad uso della loro casa, in sostituzione della pensilina da demolire.
Ho scelto quindi di edificare gli spazi abitabili su un solo piano, a livello del giardino, appoggiandolo su un basamento seminterrato contenente le autorimesse, a livello della strada.
Si è voluto così evidenziare con i materiali e con il volume il piano abitabile, lasciando il seminterrato, in comune con i vicini, scuro e all’ombra.
Il nostro lavoro si è concentrato nel riuscire a calibrare e ottimizzare nel miglior modo possibile gli spazi desiderati, per riuscire a raggiungere il giusto equilibrio tra funzionalità, accoglienza ed estetica.
Peculiarità della disposizione interna è il corpo centrale, composto dalla scala, che arriva dal piano seminterrato, e il bagno di servizio. Questi due elementi si intrecciano, quasi avvolgendosi, e formano il corridoio che gira intorno. In tal modo si è voluto creare maggiore intimità nella parte più privata della casa.
Dall’entrata, voluta giustamente a questo piano sebbene nascosta dalla strada, si ha una prospettiva trasversale di tutta la casa, da un lato verso il tavolo da pranzo, attraverso il soggiorno, e dall’altro anche verso la parte più intima e riservata.
La casa risulta molto accogliente, luminosa, con una circolazione libera e un rapporto molto diretto con la zona boschiva, verso la quale si affaccia.
 
english version.
The land on which house Aly was built was extrapolated from the garden of an existing single-family house and housed a canopy for its parking lots.
The perimeter of the new house was in fact given by the natural limitations and imposed: the road to the east, the forest to the south, the garden of the existing house to the west and the neighbouring property to the north.
The share of the roof was also fixed, imposed by a height limitation of the building desired by the owners of the existing house, not by the low.
They also requested a garage for two parking spaces to be used for their house, replacing the canopy to be demolished.
So I chose to build the living spaces on one floor, at garden level, resting it on a basement base containing the garages, at street level.
The intention was to highlight the habitable level with the materials and the volume, leaving the basement, in common with the neighbours, dark and in the shade.
Our work has been focused on being able to calibrate and optimize in the best possible way the desired spaces, to be able to achieve the right balance between functionality, hospitality and aesthetics.
The main body, composed of the staircase, which comes from the basement, and the service bathroom, is a special feature of the internal layout. These two elements intertwine, almost wrapping, and form the corridor that runs around. In this way we wanted to create more intimacy in the most private part of the house.
From the entrance, rightly wanted to this floor although hidden by the road, you have a transverse perspective of the entire house, on the one hand to the dining table, through the living room, and on the other hand to the most intimate and reserved.
The house is very welcoming, bright, with free circulation and a very direct relationship with the wooded area, towards which it overlooks.

collegamenti

la casa vista dal fotografo

..
..

© 2020 Johnny Conte architetto